Anno 2017: l’anno dei borghi

Dopo il 2016 dedicato ai cammini il 2017 è stato dichiarato dal Ministro Dario Franceschini l’Anno dei Borghi.

La premessa dell’on. Franceschini “i borghi si spopolano perché non c’é lavoro, ma se si creano occasioni di occupazione, come dimostra la bellissima esperienza degli hotel diffusi, tornano anche le persone e i giovani”, con il bene placido delle Regioni (tutte tranne Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige) , 1000 borghi italiani e dell’Enit, rientra nel Piano Strategico 2017-2022 del turismo, che ha come parole d’ordine rinnovamento, lancio di nuove mete e occupazione.

L’obiettivo centrale del Piano è quello della regolazione dei flussi, rivalorizzando borghi, sentieri, cammini e mete alternative, si può seguire creando offerta turistica alternativa alle destinazioni tradizionali e anche gestendo la domanda, proteggendo le capacità di carico delle città più famose e salvando le destinazioni dimenticate dall’abbandono.

Le destinazioni principali hanno sicuramente bisogno di concorrenza, da anni si adagiano sulle rendite di posizione e le speculazioni su prezzi e prodotti stanno allontanando turisti sempre più spremuti a vantaggio di pochi beneficiari, che hanno interesse nel tutto e subito.

Chi si occupa di destination marketing sa che le strategie di breve durata non hanno senso, Roma, ad esempio, attrae perché la sua capacità di attrazione ha una storia plurimillenaria, ma le percentuali di crescita turistica degli ultimi anni sono preoccupanti.

Una strategia di regolazione dei flussi, sostenibilità, recupero e occupazione (meno fatturato personale, ma più lavoratori), è una buona strategia di sviluppo turistico sostenibile.

L’unica preoccupazione è che questa regia statale ha un limite: Il turismo è gran parte competenza delle Regioni (spiegato qui), come possa lo Stato essere il destination marketing del marchio Italia è una grande sfida da superare.

Clicca qui per saperne di più, sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Clicca qui per l’iniziativa “Passaborgo”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...